mercoledì 29 ottobre 2014

Amo la freddezza delle persone francesi, ma Londra è più vibrante e cullante

Traduzione dell'articolo uscito oggi del London Evening Standard a cura di questo blog

Gemma Arterton dice che è diventata una vera Francofila dopo aver messo una seconda casa a Parigi - ma Londra sarà sempre la sua città No 1.
L'attrice si divide tra Battersea e un appartamento nella capitale francese.
Lei dice di amare il fatto che i parigini siano "un pò freddi" e "non mi importa un c****", ma Londra, dove presto sarà protagonista in teatro con Made In Dagenham, è "molto più vibrante e cullante".
Arterton, 28 anni, è diventata una star attraverso il Canale dal suo ruolo nel drama francese Gemma Bovery. 
Lei parla fluentemente la lingua dopo essersi immersa in un corso per prepararsi al film, ed è sottinteso che abbia conosciuto il suo chiacchierato fidanzato francese, l'assistente alla regia Franklin Ohanessian, sul set. 
In un'intervista con ES Magazine, che sarà pubblicata in intero domani, lei dice: "Amo questo, mi piace il fatto che le persone siano un pò fredde lì.
"Mi piace che a loro non importi un c****. Sono tipo, 'Non mi importa se non mi piaci'. Oppure, 'Non mi piaci'. L'onesta di questo!
"[I francesi] sono completamente loro stessi, hanno una cultura veramente forte, differente dalla nostra. Amo il loro cinema, e sono stata parecchio a vedere i loro spettacoli teatrali, e li prendono molto seriamente.
"Londra è in parte più vibrante e cullante, rumorosa e diversa, ma Parigi è più elegante ed è più chic." Arterton, che è stata battezzata “la Brit girl qu’on adore” (la ragazza inglese che adoriamo) da ELLE Francia, ha aggiunto: "Sono una star lì, apparentemente." 
Riguardo Londra, lei dice: "Io metterò la mia base sempre qui. Ho messo così tante radici qui che sono diventate molto, molto forti. 
"E, onestamente, penso che mi annoierei se vivessi a Parigi. Ho dei compagni là ora, ma a me piace essere veramente impegnata tutto il tempo ed è più facile qui. C'è molto più
lavoro per me qui." Dalla settimana prossima sarà protagonista in Made In Dagenham all'Adelphi Theatre. Lo spettacolo racconta di un gruppo di operaie che fanno uno sciopero per ottenere una parità di salariato alla fabbrica Ford di Dagenham nel 1968. 
Arterton ha detto: “Anche tre anni fa è stata proprio spumeggiante, questa nuova ondata di femminismo. Ora è là fuori... Tu vuoi fare cose per cui sei appassionato e io sono massicciamente presa riguardo i diritti delle donne."
Arterton, che è cresciuta a Gravesend, Kent, ha preso sempre il bus per andare alle prove. Ha detto: "Non mi importa se la gente mi ferma per strada, non è un problema... 
"Non puoi sentirti così [differente è più glamour degli altri] se sei circondato da persone molto glamour, quelle con gli entourage, i quali indossano gli occhiali da sole anche dentro casa - conosci il tipo." 


Traduzione a cura di questo blog
E' vietato prendere l'articolo anche in parte
Rispettate il lavoro altrui


Gianluca "Gian" Ercoli

Nessun commento:

Posta un commento